Villaggi Puglia: selezione di villaggi Puglia per le tue vacanze nei campeggi e villaggi della Puglia
Villaggi Puglia
Sei in: 

Puglia » Bari International Film Festival

Bari International Film Festival

Interno del teatro

La nascita del festival

Avete voglia di assistere a una rassegna cinematografica originale, curata e di pregio? Sicuramente potrà interessarvi il Bari International Film Festival – Bif&St che animerà il capoluogo pugliese dal 2 al 9 aprile 2016. Città a cavallo tra tradizione e innovazione, Bari si conferma vivace anche dal punto di vista culturale con moltissimi eventi fra cui questa rassegna alla cui direzione artistica è stato confermato fino al 2020, Felice Laudadio, giornalista, produttore cinematografico e scrittore, nonché fondatore del festival nel 2010. Una manifestazione che da allora è cresciuta sempre di più sia quantitativamente – numero di visitatori – sia qualitativamente. E allora vediamo in dettaglio cosa ci aspetta quest'anno al Bari International Film Festival. Sede del festival, che si svolgerà sotto l'egida dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è il magnifico Teatro Petruzzelli, simbolo della cultura a Bari, nonché il più grande teatro italiano per dimensioni, che si occupa di promuovere e valorizzare il miglior cinema italiano e internazionale, quello raffinato e di classe e si svolgerà sotto l’egida dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Il programma dell'edizione 2016

Non poteva che cominciare con un tributo a Ettore Scola, il grande regista italiano recentemente scomparso, il festival barese. Il tema infatti sarà Scola – Mastroianni 9 ½ C’eravamo tanti amati: il nome si deve proprio al fatto che i due colossi del cinema italiano hanno lavorato insieme in ben 9 film di lungometraggio e in un film a episodi. È facile intuire che saranno proprio questi 9 e ½ film le proiezioni alle quali potranno assistere i partecipanti al festival. Nell’ambito della manifestazione saranno consegnati il Premio Ettore Scola, assegnato al miglior regista di opera prima o seconda e i Premi Gabriele Ferzetti e Mariangela Melato, da assegnare rispettivamente al miglior attore e alla migliore attrice. Nel dettaglio, potremo assistere a una sezione non competitiva e una sezione competitiva. La prima è riservata a 8 lungometraggi, sia italiani che internazionali, prodotti nel 2015/16 inediti in Italia. Nella sezione competitiva partecipano selezionatissimi film distribuiti in sala o nei festival nel periodo compreso tra il 13 marzo 2015 e il 3 marzo 2016. In quest’ultima sezione la qualificata giuria assegnerà diversi riconoscimenti.

Un programma molto articolato e ben dettagliato e che è visionabile sul sito ufficiale. Tra i tanti eventi potremo quindi assistere:

al ritratto cinematografico di Ettore Scola, Ridendo e Scherzando, realizzato dalle figlie dell’indimenticabile regista in collaborazione con Pierfrancesco Diliberto. Alla fine della proiezione si terrà una tavola rotonda con il critico francese Jean Gili (2 Aprile, ore 9:00);

a otto incontri culturali pomeridiani, in collaborazione con La Feltrinelli, sempre dedicati a Scola e condotti da Jean Gili – che è anche direttore del festival di cinema italiano di Annecy - cui parteciperanno personalità importantissime quali Fabiano Fabiani, Ugo Gregoretti e Walter Veltroni, solo per citarne alcuni, e molti interpreti dei film di Scola;

alla proiezione di oltre 50 film nell’ambito del Festival “Marcello Mastroianni” alla presenza di diversi registi di fama internazionale, da Francesca Archibugi a Liliana Cavani, da Vittorio Taviani a Marco Bellocchio e molti altri ancora;

a una sezione novità che per quest’anno si chiamerà In conversation with…con la partecipazione di otto grandi registi. La sezione è curata da Beatrice Kruger;

alla partecipazione straordinaria di Toni Servillo il 4 aprile per la proiezione di Viva la libertà. Insieme con il regista Roberto Andò alle 18 inizieranno i dialoghi con i partecipanti.

Tutto pronto, quindi, per assistere a questa importante rassegna cinematografica che conferma Bari, città sul mar Adriatico, come uno dei più importanti centri culturali del Mezzogiorno d’Italia e d’Europa. Occasione, dunque, per conoscere una città dal clima mite, dalle spiagge bellissime, dalla ricchezza di testimonianze storiche ed artistiche e dalla gastronomia prelibata e golosa. Chissà che magari ve ne innamoriate e decidiate di trascorrere le vostre prossime vacanze in uno dei tanti villaggi, residence e hotel presenti nei dintorni di Bari.