Villaggi Puglia: selezione di villaggi Puglia per le tue vacanze nei campeggi e villaggi della Puglia
Villaggi Puglia
Sei in: 

Puglia » BGeekFest: fumetti, e non solo, a Bari

BGeekFest: fumetti, e non solo, a Bari

Panorama Bari

Il mondo Geek

Alzi la mano chi non ha mai sentito pronunciare la parola Geek? Questo vocabolo nuovo, che si è fatto strada nel dizionario popolare e urbano dell’epoca contemporanea, racconta un fenomeno non più solo giovanile. Geek definisce una persona particolarmente esperta di nuove tecnologie e grande appassionata di fumetti e giochi di ruolo, un concetto legato quindi alla cultura fantasy che riscatta (permetteteci l'uso del termine) l’immagine negativa del Nerd, dipinto come un goffo asociale amante dei videogames. Ora, definizione alla mano, facciamoci la stessa domanda che ci siamo posti all’inizio e scopriremo la potenza del fenomeno Geek. Chi di noi, infatti, non ha almeno un amico che trascorre il suo tempo libero incollato agli schermi di Youtube, o immerso nella lettura dell’ultima edizione del fumetto del momento? Il popolo Geek è talmente numeroso e rilevante che dal 2012 in Italia, e per la precisione a Bari, viene organizzato il Barigeekfest, abbreviato in BGEEK, un evento dedicato esclusivamente alle loro passioni: nuove tecnologie, fumetti e manga, serie tv, giochi di ruolo, cosplay e tanto altro ancora, sono gli ingredienti di una manifestazione a dir poco magnetica. Il tutto condito da ospiti d’eccezione di ieri e di oggi – vi dice qualcosa un certo Milo Manara? – a testimonianza che la passione per la cultura unconventional ha origini ben più lontane di quanto siamo intuitivamente portati a pensare! Il Barigeekfest è quindi un appuntamento imperdibile per i Geek italiani più convinti, ma anche per i tanti curiosi che vogliono iniziare ad esplorare questo mondo fatto di creatività 2.0. Una convention dedicata al mondo del fantastico, dell’intrattenimento e del gioco, che non conosce limiti d’età ai suoi visitatori.

 

Gli organizzatori del Barigeekfest: dalla passione al business!

Per organizzare un evento così specifico è fondamentale esserne, prima di tutto, grandi appassionati. Ed ecco che Francesco e Daniele Monterisi, rispettivamente Presidente e Amministratore di BGeek, insieme ad un piccolo gruppo di amici, decidono di istituire un momento per unire in un solo luogo tutte le persone amanti di fumetti, musica, videogames e attratte dal mondo fantasy e virtuale, organizzando una convention. Era il 2012, quando la prima edizione del Barigeekfest veniva inserita nel calendario: da quell’anno il numero dei visitatori è letteralmente triplicato, confermando la potenza del fenomeno. La squadra organizzatrice di BGeek si allarga e si completa con figure tipiche del mondo digitale contemporaneo: Web Designer, Event Planner, Animatori e Sviluppatori, solo per citarne alcuni, sono i professionisti del settore che, anno dopo anno, danno vita alla grande magia del Barigeekfest! Oggi il BGeek rappresenta una grande opportunità per scoprire tutte le ultime novità del settore e,nel caso dei professionisti dell’era digitale, per affinare le proprie competenze, rimanere aggiornati e fare networking.

L’edizione 2015 ha senza dubbio rappresentato la consacrazione assoluta di questo grande evento pugliese che nel giro di pochi anni ha saputo diventare un punto di riferimento per gli appassionati del settore del Sud Italia. Nella scorsa edizione, infatti, sono stati oltre 12 mila i visitatori al Palaflorio, la culla del BGEEK. Tra workshop e incontri di approfondimento, il primo weekend di inizio estate del 2015 verrà ricordato per sempre dagli organizzatori come il punto più alto fino ad oggi raggiunto dalla kermesse. Merito anche dei grandi ospiti, ironicamente definiti Special Geest, che si sono alternati sul palco del BGeek Fest 2015: su tutti Milo Manara ha saputo monopolizzare l’attenzione dei presenti, attraverso racconti inediti e condivisione di esperienze emozionali davvero interessanti. I suoi disegni, sempre pungenti e mai banali, hanno saputo ammaliare generazioni di ragazzi. La sua arte, illuminata e avanguardista già dalla fine degli anni ’60, è stata in grado di coinvolgere anche un altro grande genio nostrano come Federico Fellini, con il quale ha collaborato per anni, diventando così uno dei fumettisti più noti al mondo. Ma il BGeekFest non si è fermato qui, ha saputo regalare altre grandissime emozioni grazie per esempio alla presenza di Giorgio Cavazzano, ad esempio, è stata salutata con entusiasmo dai presenti, affascinati dalla sua matita umorista e ricca di fascino. Standing ovation anche per Zero Calcare, uno degli indiscussi protagonisti moderni del fumetto nostrano: 32 anni di età, ma già un bagaglio esperienziale eterogeneo e multietnico. Nato ad Arezzo, Zero Calcare, che scelse questo curioso nome d’arte da una pubblicità vista in tv, crebbe in Francia, per poi tornare adolescente a Roma, dove si avvicinò al mondo dei fumetti, prima di trasferirsi definitivamente in un luogo tanto meraviglioso, quanto pericoloso,Kobane, in Siria. Un mix di esperienze incredibili che gli organizzatori hanno l’intenzione di replicare e ampliare anno dopo anno.

L'edizione 2016

Non sono ancora molte le informazioni note relative all'edizione 2016, segno che gli organizzatori desiderano far crescere l’attesa e la curiosità da parte dei tanti appassionati che non vedono l’ora di accorrere all’evento. Tuttavia qualche piccola chicca è già stata data in pasto al grande pubblico, e non mancano le novità: se da un lato il Palaflorio di Bari è stato confermato come struttura polifunzionale che abbraccerà la manifestazione, dall’altro il classico weekend che fino ad oggi ha caratterizzato la festa, visti anche i risultati ottenuti nel 2015, si trasformerà in una 3 giorni, con più tempo a disposizione per il divertimento e maggiore spazio di condivisione per gli ospiti che si alterneranno dal 27 al 29 maggio prossimi. Una grande opportunità, quella per il BGeek Fest 2016, di superare anche i confini nazionali e diventare così un evento dall’impatto mediatico europeo: un obiettivo sfidante, come sottolineato dal presidente del BGeek, che ha voluto ribadire l’importanza della grande crescita che dal 2012 a oggi ha caratterizzato la kermesse e che tutti auspicano possa continuare nel futuro, a partire dall’imminente edizione 2016, sulla quale presto saranno svelati anche i dettagli del programma.